Chi non ha sognato mai il grande amore

L’ammazzacaffè di Balestro (Tiziana)

Chi non ha sognato mai

il grande amore

chi non l’ha trovato mai

e sogna ancora

e chi crede che non vale

più la pena di cercare

e che è solo un’illusione

tutta questa grande attesa

per il grande amore…

Eccetera, eccetera. Anno 1995 quando Edoardo Bennato cantava questa canzone intitolata “Afferrare una stella” tratta dall’album “Le ragazze fanno grandi sogni.”

Ed è proprio così. Le ragazze fanno grandi sogni riguardo l’amore, almeno per me è sempre stato così. Alla mia età, non propriamente da ragazza, continuo ad avere una visione romantica dell’amore e sogno. Fantastico su un possibile uomo perché io ho sempre preferito i ragazzi (uomini) più grandi. Ma chi non ha sognato mai il grande amore? Chi non farebbe pazzie? Io, forse, qualche pazzia per un uomo la farei, ma per me è una pazzia amare uno molto più giovane di me.

Non è di molto tempo fa, circa due mesi, la storia di un’infermiera che faceva lezione private a un tredicenne. Fin qui nulla di strano, ma la donna, sposata fra l’altro, ha avuto una relazione con il minore. Una sorta di abuso, stalking, un “non amore”. Questa non è una pazzia d’amore ma una forma grave patologica di morbosità. L’amore non ha età ma qui c’è di fondo un problema psicologico nell’amare un ragazzo troppo giovane estoncerdo amore in tutti i suoi aspetti e a tutti i costi. Un amore (?) malato e inconcepibile quando l’età di uno dei due amanti è così inferiore da non aver ancora una maturità fisica e mentale. Un tredicenne dovrebbe essere un tredicenne e scoprire man mano cosa sia amare a 360 gradi, non essere l’oggetto di una morbosità. Qui vale il buonsenso della persona più matura fra le due parti. Non si può neanche chiamare relazione ma abuso di minore.

L’amore è (anche folle) ma non così. Questo non è amore. L’amore è altro.

In amore ci metti il cuore e non sempre decidiamo di chi ci innamoriamo. Ed è per questo che prendiamo una cotta per chi non dovremmo ma sempre nel giusto buon senso. Altre volte ci fa innamorare di chi abbiamo immaginato (più o meno) come il nostro uomo ideale. Cos’è giusto o sbagliato? Quante volte rinunciamo a relazioni amorose perché non è giusto? Non è giusto innamorarsi di un ragazzino quando tu sei adulta, non è giusto verso un uomo impegnato, non è giusto fare gli occhi a cuoricino a chi…

Mettetelo voi.

Ognuno ha i suoi limiti amorosi. Il cuore no, scavalca i nostri confini e ti fa saltare la staccionata per un amore libero e senza recinzioni. Chissà la gente cosa penserà lo dirà la testa; il cuore non parla: agisce facendoti battere il cuore.

Buon amore a tutti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.